Ho vissuto il mio percorso universitario quasi interamente con l’apparecchio fisso vestibolare e capendo giornalmente la difficoltà nell’avere una ottima igiene domiciliare. Proprio per questo ho voluto fare una tesi sperimentale su questo argomento. 

La mia tesi di laurea studia la differenza degli indici di placca e di sanguinamento fra l’apparecchio vestibolare e linguale.

Il paziente ortodontico richiede maggior assistenza professionale e istruzioni più meticolose per avere una rigorosa igiene orale domiciliare, a causa della presenza protratta dei dispositivi ortodontici fissi o mobili.

Questi fattori locali sono predisponenti e aggravanti delle patologie del cavo orale quali la carie e la demineralizzazione dello smalto che colpisce più del 30% degli incisivi superiori dopo trattamento ortodontico. Inoltre si può incorrere nella gengivite e nell’iperplasia gengivale.

Nei pazienti portatori di apparecchio si è notato un aumento del rischio di iperplasia gengivale pari a 20-28 volte superiore rispetto a coloro che non hanno l’apparecchio.

Lo studio

Nella conduzione della mia ricerca, sono stati selezionati 20 pazienti, 10 pazienti che necessitavano di apparecchio vestibolare e 10 pazienti che necessitavano di apparecchio linguale.

Dopo aver istruito i pazienti alla corretta igiene orale domiciliare IOD, con una sonda millimetrata sono stati misurati e poi calcolati l’indice di placca (PI) di Silness e Loe del 1964 e l’indice gengivale (GI) di Silness e Loe del 1963.

I dati sono stati presi in 4 tempi diversi: al momento del bandaggio ortodontico (T0), e nei controlli a 1 mese (T1), 3 mesi (T2) e 6 mesi (T3).

Quali sono stati i risultati?

Indice di placca

Al T0 l’indice di placca nel trattamento vestibolare era nettamente inferiore rispetto al trattamento linguale, questo dato è dovuto all’igiene orale professionale in seduta di bandaggio (l’igiene orale professionale è stata eseguita in giornata solo nei pazienti con l’apparecchio vestibolare, mentre per i pazienti con l’apparecchio linguale la seduta era stata fatta precedentemente).

Nei tre tempi successivi è stato riscontrato un aumento dei valori dell’indice di placca, leggermente superiore nell’apparecchio vestibolare rispetto al trattamento linguale, senza però una differenza significativa tra i due apparecchi.

La nostra conclusione è stata che l’aumento di PI sia stato dovuto al fatto che:

i brackets ortodontici rappresentano un ostacolo per la pulizia vestibolare

nel settore linguale/palatale vi è la concreta la difficoltà di passare il filo e l’aumento del flusso salivare (Tabella 1).Indice di sanguinamento

Per quanto riguarda l’indice di sanguinamento, nel T0, nel trattamento vestibolare è largamente superiore a quello linguale, sempre dovuto allo stesso motivo dell’igiene orale professionale in seduta.

L’indice gengivale nei tre tempi successivi aumenta in entrambi senza differenza significativa, anche se in tutte e tre le zone di confronto (incisivi, premolari e molari) sono più alti i valori nell’apparecchio linguale rispetto al trattamento vestibolare.

La nostra conclusione è che l’indice di sanguinamento è maggiore per le dimensioni dei brackets linguali, che occupano la quasi totalità del dente non permettendo un adeguata igiene domiciliare soprattutto nel lungo periodo (Tabella 2)

Tabella 2

Per un paziente ortodontico è essenziale la figura dell’igienista dentale che controlli e valuti il grado di igiene orale domiciliare ad ogni appuntamento.

Motivazione e consigli personalizzati risultano essere quindi fondamentali.

Dott.ssa Pillan Micaela – Igienista Dentale

Fonti Bibliografiche:

1 Gingival enlargement in orthodontic patients: Effect of treatment duration Pinto AS1, Alves LS2, Zenkner JEDA3, Zanatta FB3, Maltz M4.

2 Risk factors for incidence and severity of white spot lesions during treatment with fixed orthodontic appliances. Chapman JA1, Roberts WE, Eckert GJ, Kula KS, González-Cabezas C.

3  Changes in the oral environment after placement of lingual and labial orthodontic appliances. Lombardo L1, Ortan YÖ, Gorgun Ö, Panza C, Scuzzo G, Siciliani G.

4  Factors affecting dental biofilm in patients wearing fixed orthodontic appliances. Mei L1, Chieng J2, Wong C2, Benic G3, Farella M3.

5 Short-term influence of lingual orthodontic therapy on microbial parameters and periodontal status. A preliminary study. Demling A1, Demling C, Schwestka-Polly R, Stiesch M, Heuer W.

6 Influence of lingual orthodontic therapy on microbial parameters and periodontal status in adults. Demling A1, Demling C, Schwestka-Polly R, Stiesch M, Heuer W.

Dott.ssa Pillan Micaela – Igienista Dentale     Nata il 30/07/1993 a Vicenza, dove svolge la sua professione in tre diversi studi dentistici. Nel 2015 ha iniziato il percorso universitario presso l’Università degli studi di Padova, e si è laureata con la lode il 15/11/2018. Nella vita le piace imparare ogni giorno qualcosa di nuovo, alla continua ricerca di stimoli e confronti con i/le colleghi/e, ogni anno partecipa a diversi corsi di formazione su diverse tematiche e ha molti progetti lavorativi che si augura di poter raggiungere nei diversi anni.
https://www.instagram.com/micaela_igienistadentale/?hl=it
https://www.facebook.com/Drssa-Micaela-Pillan-igienista-dentale-101951298078103/

www.micaelapillan.it