Tartaro webinar – Lo smalto e suoi difetti: come riconoscerli e trattarli con metodiche non invasive o minimamente invasive NO ECM

49,99

mercoledì 9 novembre 2022 ore 20:30

 

LO SMALTO E SUOI DIFETTI: COME RICONOSCERLI E TRATTARLI CON METODICHE NON INVASIVE O MINIMAMENTE INVASIVE

I difetti dello smalto sono un frequente riscontro nella pratica clinica e possono manifestarsi come alterazioni di uno, molti o tutti gli elementi dentari con quadri estremamente variabili. Il riconoscimento e di conseguenza il trattamento dei diversi quadri clinici mette spesso a dura prova gli specialisti del settore. L’aspetto delle lesioni, la sintomatologia causata e, di conseguenza, l’impatto che queste alterazioni del tessuto possono avere sulla qualità della vita del singolo individuo possono variare ampiamente da caso a caso. 

La richiesta di estetica da parte dei pazienti è molto aumentata negli ultimi anni e i difetti dello smalto anche lievi non vengono più accettati; è quindi necessario che anche gli igienisti dentali propongano soluzioni efficaci e che riducano al massimo la perdita di sostanza dentaria nell’ottica di una odontoiatria non invasiva o minimamente invasiva. 

In apertura al webinar workshop Ivoclar a cura di Antonello Rossi, Professional Service Ivoclar

 

Perché iscriversi?

  • 90 minuti interamente dedicati allo smalto e ai suoi difetti
  • 30 min di workshop Ivoclar – PASTE DA PROFILASSI: detersione e lucidatura dei denti naturali e dei restauri a cura di Antonello Rossi, Professional Service Ivoclar
  • Attestato di partecipazione

 

Disponibilità: Disponibile

Lo smalto è un tessuto complesso, altamente mineralizzato e non passibile di restitutio ad integrum se lesionato.

I difetti dello smalto sono un frequente riscontro nella pratica clinica e possono manifestarsi come alterazioni di uno, molti o tutti gli elementi dentari con quadri estremamente variabili. Il riconoscimento e di conseguenza il trattamento dei diversi quadri clinici mette spesso a dura prova gli specialisti del settore. L’aspetto delle lesioni, la sintomatologia causata e, di conseguenza, l’impatto che queste alterazioni del tessuto possono avere sulla qualità della vita del singolo individuo possono variare ampiamente da caso a caso. 

Alterazioni dello smalto possono verificarsi sia prima dell’eruzione, a causa di molteplici noxe patogene intervenute durante l’amelogenesi, dando origine ai difetti di sviluppo, oppure successivamente all’eruzione, sia a causa della dissoluzione acida di origine batterica sia per cause traumatiche, erosive o da attrito.

Poiché́ le proprietà dello smalto derivano dalla sua struttura e composizione, insulti o influenze ambientali, sistemiche o genetiche intervenute durante i diversi stadi dell’amelogenesi possono interferire con il tessuto in via di sviluppo e determinare cambiamenti sia nel suo aspetto e composizione chimica, sia causare difetti quantitativi più o meno severi. 

La relazione si propone di illustrare i vari tipi di difetto, formulare delle ipotesi eziologiche e presentare i principali trattamenti preventivo/terapeutici utilizzabili nei diversi quadri clinici. 

La richiesta di estetica da parte dei pazienti è molto aumentata negli ultimi anni e i difetti dello smalto anche lievi non vengono più accettati; è quindi necessario che anche gli igienisti dentali propongano soluzioni efficaci e che riducano al massimo la perdita di sostanza dentaria nell’ottica di una odontoiatria non invasiva o minimamente invasiva. 

In apertura al webinar workshop Ivoclar PASTE DA PROFILASSI: detersione e lucidatura dei denti naturali e dei restauri a cura di Antonello Rossi, Professional Service Ivoclar

MERCOLEDÌ  9 novembre 2022 ore 20:30

Perché iscriversi?

  • 90 minuti interamente dedicati allo smalto e ai suoi difetti
  • 30 min di workshop Ivoclar – PASTE DA PROFILASSI: detersione e lucidatura dei denti naturali e dei restauri a cura di Antonello Rossi, Professional Service Ivoclar
  • Attestato di partecipazione

Relatori

Prof.ssa Maria Grazia Cagetti

Professore Associato presso il Dipartimento di Scienze Biomediche, Chirurgiche e Odontoiatriche dell’Università degli Studi di Milano e Direttore della Scuola di Specializzazione di Odontoiatria Pediatrica. Svolge la sua attività clinica presso la Clinica Odontoiatrica “G. Vogel” ASST Santi Paolo e Carlo, occupandosi di prevenzione e terapia delle patologie orali in età pediatrica. Ha partecipato alla definizione di Linee Guida Nazionali in tema di salute orale in età pediatrica sotto l’egida del Ministero della Salute. E’ autore di numerosi lavori scientifici pubblicati su riviste nazionali ed internazionali. Tra i principali campi di ricerca si annovera: la carie (epidemiologia, prevenzione e trattamento), i difetti da sviluppo dello smalto e l’odontoiatria pediatrica.