I have a dream. 

Sì, ho un sogno. Riuscire a portare il mio messaggio in ogni casa. Arrivare dappertutto, insegnando l’importanza dell’igiene orale. Siamo dei paladini del sorriso. E oltre allo studio Odontoiatrico, esistono tantissime realtà in cui portare forte e chiaro il nostro messaggio! 

Ricordo ancora una lezione del primo anno in cui un professore ci fece preparare un progetto rivolto alle elementari di educazione all’igiene orale. Mi divertii molto! 

Poi passarono gli anni, arrivò la laurea, con un bel pancione per me, ma questa è un’altra storia. 

Quando mio figlio iniziò a frequentare l’asilo, più o meno a metà anno mi balenó in mente un’idea! Perché non proporre alla dirigenza un corso di igiene orale per i più piccoli? E così iniziò l’avventura, subito un po’ per scherzo e poi piano piano il progetto prese forma! 

Non vi dico l’emozione nel tornare a scuola, in quel luogo protetto che è l’asilo! Realtà che può essere difficile per alcuni, nel mio caso avevo aperto il progetto a tutti! Bimbi dai 3 ai 6 anni, con qualche anticipatario, con meno di 3 anni! Eppure è stata un’esperienza favolosa! Ho trascorso insieme ai bambini due intere mattinate, tutte incentrate sull’igiene orale! Con 30 piccoli per volta.. Per me uno spasso! E non vi dico l’attenzione! 

 

COME MI SONO ORGANIZZATA? 
Ho iniziato dalla parte un po’ più ‘noiosa’ tenendo come base un progetto in power point che ho proiettato con i piccoli, dove abbiamo affrontato diverse tematiche insieme! Poi ci siamo dedicati alla parte un po’ più interattiva! Abbiamo provato lo spazzolino elettrico attraverso il test drive di Oral b, visionato un bel po’ di libretti a tema Dentale, preso confidenza con guanti, mascherine (ora normalità, in epoca pre Covid una bella novità per i più piccoli!), occhiali protettivi, cuffiette, facendo finta di essere dei piccoli igienisti dentali! Insomma, per me è stata un esperienza molto arricchente! Ancora più bello è stato, nel tempo, incontrare i piccoli, che anche a distanza di anni si ricordavano di me! Un giorno stavo andando a prendere mio figlio più grande all’asilo e uno dei bimbi vedendomi mi urlò: “io spazzoli i denti per 3 minuti!” e l’amichetto: “io per 5 minuti!” e così in coro. Sapevo che non spazzolavano per tutto quel tempo (magari!) ma la cosa importante è l’intenzione e il ricordo di quell’esperienza! Qualcosa era passato, ma soprattutto rimasto!

Dove poter fare molto, con poco! Dopo l’esperienza presso l’asilo privato che frequentano i miei figli, sono stata ad un baby parking, con bimbi dagli 0 ai 2 anni! Ho organizzato un incontro con le famiglie dei bambini.. Sono stata ospitata in uno studio di psicologia di un’amica, dove si organizzano sempre attività molto interessanti dedicate ai più piccoli! Ho in programma qualche progetto rivolto ai bambini in un centro della zona dove collaborano più professionisti! 

Nel mio piccolo, è stata una forma di volontariato, a chilometro 0, ma che mi ha arricchito di un’esperienza nuova, che sto portando avanti negli anni! 

Ricordo che un giorno durante una chiacchierata con un’odontoiatra, mi disse che era molto interessante la tipologia di progetto, ma che sembrava che si andasse alla ricerca di pazienti e che per questo non lo avrebbe mai fatto. 

Per me non è questo il fine! L’obiettivo è fare prevenzione. Prevenzione che andrebbe fatta almeno nelle scuole primarie e secondarie! Prevenzione che andrebbe fatta durante i corsi preparto. Negli ospedali. Nelle case di riposo! Non è andare alla ricerca di nuovi pazienti. Seppur una parte del lavoro che svolgo e che ami sia proprio lavorare con i bimbi! 

Per me, organizzare e realizzare questo tipo di progetti, é fare prevenzione! Ogni volta dopo questi incontri, ritorno alla routine quotidiana con una grinta pazzesca! 

Parola di igienista. 

Dott.ssa Moana Abello – Igienista Dentale